BANDO PER ASSEGNAZIONE DIRETTA AL TERZO SETTORE DI BENI CONFISCATI

Data di pubblicazione:
16 Febbraio 2024
BANDO PER ASSEGNAZIONE DIRETTA AL TERZO SETTORE DI BENI CONFISCATI

ISTRUTTORIA PUBBLICA FINALIZZATA ALL'INDIVIDUAZIONE DI ENTI E ASSOCIAZIONI CUI ASSEGNARE A TITOLO GRATUITO, AI SENSI DELL'ART. 48 COMMA 3 LETT. C-BIS DEL CODICE ANTIMAFIA, BENI CONFISCATI IN VIA DEFINITIVA, PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI PREVENZIONE, CURA E RIABILITAZIONE IN MATERIA DI DIPENDENZE COMPORTAMENTALI E DA SOSTANZE.

 

La riforma del Codice Antimafia, introdotta nel 2017, ha previsto l'assegnazione diretta dei beni confiscati, sotto forma di concessione gratuita, da parte dell'Agenzia Nazionale per i beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, ad enti ed associazioni del "Terzo Settore" che operino nel sociale.

Una prima attuazione, nel 2020, del nuovo dettato normativo ha ottenuto risultati considerevoli, con un positivo riscontro dell'iniziativa, il che ha determinato l'indizione di un nuovo bando per l'assegnazione diretta di beni confiscati ad enti ed associazioni che si occupano della prevenzione, cura e riabilitazione di soggetti con dipendenze patologiche.

La scadenza per la presentazione dell'istanza di partecipazione è fissata al 1° marzo 2024.

La documentazione è scaricabile dal sito istituzionale dell'ANBSC, cliccando sul seguente link: https://www.benisequestraticonfiscati.it/trasparenza/avviso-pubblico-2/

Ultimo aggiornamento

Venerdi 16 Febbraio 2024