Referendum Costituzionale del 20 e 21 settembre 2020

Con Decreto del Presidente della Repubblica del 17 luglio 2020 è stato fissato per il 20 e 21 settembre 2020 il referendum confermativo sul testo di Legge Costituzionale sulla riduzione del numero di parlamentari.

Data:
23 Luglio 2020
Immagine non trovata

Le informazioni sottostanti hanno solo valore indicativo sulle modalità di esercizio del voto all'estero.

Con Decreto del Presidente della Repubblica del 17 settembre 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 180 del 18 luglio 2020, è stata fissata al 20 e 21 settembre 2020 la data del referendum confermativo previsto dall'articolo 138 della Costituzione sul testo di legge costituzionale recante: "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato dalle due Camere e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, serie generale, n. 240, del 12 ottobre 2019.

Come si vota

L'elettore residente all'estero e iscritto all' AIRE vota tramite il materiale elettorale che il Consolato competente invierà al domicilio conosciuto.

Il voto dovrà essere spedito per posta al Consolato competente, utilizzando la busta affrancata fornita dal Consolato stesso.

Ai sensi dell'art. 4 della legge 27 dicembre 2001, n. 459, l'elettore residente all'estero e iscritto all' AIRE può esercitare l'opzione per il voto in Italia dandone comunicazione scritta alla rappresentanza diplomatica o consolare operante nella circoscrizione consolare di residenza.

La norma che consente di esercitare il diritto di voto in Italia stabilisce altresì che l'elettore può esercitare l'opzione entro il decimo giorno successivo alla indizione delle votazioni, ovvero entro il giorno 28 luglio 2020.

Per esercitare l'opzione che consente di andare a votare in Italia anzichè dall'estero, si deve utilizzare il modello qui disponibile per il download:

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 16 Settembre 2020