Conclusa la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2021

Il bilancio degli eventi di sensibilizzazione e promozione.

Data di pubblicazione:
24 Settembre 2021
Immagine non trovata

Si è conclusa il 22 settembre la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, l'iniziativa annuale della Commissione Europea per la mobilità urbana sostenibile, celebrata anche a Terracina per il quinto anno consecutivo. Il focus di questa edizione è stato “Muoviti sostenibile e in salute”, tema che ha consentito di spaziare tra le attività proposte, a cominciare dalla sana alimentazione e la pratica dello sport. L’assessore Emanuela Zappone sottolinea infatti come la mobilità e il benessere, fisico e mentale, “siano strettamente collegate. Il calendario di eventi è stato concepito secondo il criterio della promozione del benessere dell'individuo, prerogativa posta anche alla base del redigendo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile che punta a considerare le esigenze di mobilità di ognuno quale obiettivo prioritario da perseguire e non la semplice viabilità pensata in funzione delle auto, come è stato sottolineato nell’incontro pubblico del 17 settembre tra amministrazione e la società incaricata della realizzazione del Piano. Numerose sono state le attività organizzate dalle associazioni: Archeoclub si è occupata di visite guidate notturne nel centro storico e diurne nel verde dei parchi storici con i ragazzi; le associazioni sportive AVPT Workout e la Slim Center hanno curato le attività fisiche e ludiche per giovanissimi e adulti, mentre la scuola Istituto San Giuseppe ha curato le passeggiate nei parchi con attività motoria per i ragazzi. L’evento ‘Mangiare con Gusto a km zero’ a cura di Almadela, con protagoniste decine di aziende locali, ha riscosso grande successo, così come la terza edizione de ‘Il Palio delle Contrade’, organizzato dal Centro Anziani Centro Storico, capace di attirare un grande pubblico e far riscoprire un’epoca storica e i suoi luoghi, tutti vissuti rigorosamente in maniera sostenibile. L’ultimo evento è stato un talk sulla corretta alimentazione, la prevenzione delle malattie metaboliche, la pratica sportiva e alcuni riferimenti sulle iniziative istituzionali e legislative sulla promozione della sostenibilità e la salute. Una settimana – conclude l’assessore – intensa, molto partecipata e di grande significato”.

 

L’evento di chiusura della SEMS 2021, il talk dal titolo "Sosteniamo la sana alimentazione ed il movimento" svoltosi al Parco delle Città Gemellate, ha visto come relatori i nutrizionisti dottoressa Ilaria Aquilea e dottor Vincenzo D’Andrea, i quali hanno affrontato il tema dell’educazione alimentare di giovani e adulti anche in funzione preventiva delle malattie metaboliche. È quindi intervenuto l’avv. Umberto Giffenni, che ha illustrato le raccomandazioni dell’OMS e gli obiettivi dell’Agenda 2030 sulle iniziative di carattere legislativo da assumere per agevolare salute e sostenibilità. Altro intervento quello del dottor Marco Nicolini dello Slim Center il quale, impegnato anche nella palestra all’aperto del parco, insieme alla AVPT Workout, con i ragazzi arrivati per un pomeriggio di sport, ha sottolineato la necessità della promozione dell’attività sportiva e della vita sana.

Dopo il saluto del vicesindaco Pierpaolo Marcuzzi e del consigliere comunale Ilaria Marangoni in vece dell’assessore Zappone, è intervenuta in apertura Maurizia Barboni, pediatra e Presidente della Commissione Ambiente, che ha evidenziato come “le chiusure per la pandemia abbiano fortemente condizionato le abitudini e l’alimentazione dei bambini, ritrovatisi inevitabilmente a praticare minore attività motoria e a nutrirsi in maniera meno corretta, con situazioni che hanno comportato il rischio di sviluppo di patologie quali quelle metaboliche e obesità. Desidero ringraziare tutti coloro i quali hanno partecipato fornendo un contributo importante all’evento”. Emanuela Ciotoli, avvocato e consigliere comunale, ha invece sottolineato come “educare alla sostenibilità significa assumere un'ottica multidisciplinare e globale che coinvolge il tema della cittadinanza e dei diritti umani, il rispetto dell'ambiente e delle diverse culture. Una città sostenibile diminuisce il degrado e aumenta la sicurezza sociale e materiale, riducendo i conflitti. L’impegno della politica e del legislatore deve convergere nella direzione del massimo coinvolgimento di tutti i protagonisti della nostra società perchè il raggiungimento dell’obiettivo della sostenibilità è prioritario e fondamentale per il futuro di tutti”.

 

                                                                                                                                                                             Relazioni esterne

                                                                                                                                                                            Comune di Terracina

 

Terracina, 23 settembre 2021

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 03 Novembre 2021