Mense scolastiche, accordo raggiunto tra Terracina e Sabaudia

Data di pubblicazione:
16 Ottobre 2023
Mense scolastiche, accordo raggiunto tra Terracina e Sabaudia

Accordo raggiunto tra il Comune di Terracina e il Comune di Sabaudia per il servizio di mensa scolastica per l’anno scolastico 2023/2024. L’Assessore di Terracina ai Servizi Sociali e all’Istruzione Pubblica e Privata, Sara Norcia, e l’Assessore di Sabaudia ai Servizi Sociali e Pubblica Istruzione, Pia Schintu, si sono incontrate per trovare un’agevolazione per gli alunni di Terracina e Sabaudia che frequentano le scuole dell’obbligo nel Comune limitrofo in cui non sono residenti. Un accordo per aiutare le famiglie contribuendo in parte a sostenere le spese per il servizio di mensa scolastica.


I due Comuni hanno ideato una soluzione unica.

 

Come spiegato dall’Assessore Sara Norcia, le iscrizioni al servizio dei non residenti dovranno essere presentate nel Comune dove si trova la scuola che gli alunni intendono frequentare. Gli stessi contestualmente dovranno presentare l’istanza corredata da ISEE in corso di validità presso il Comune di residenza. Quest’ultimo andrà a definire la quota a carico del richiedente in base alle tariffe ISEE applicate dall’ente di residenza, e comunicherà al Comune che eroga il servizio di mensa scolastica la tariffa da applicarsi direttamente al cittadino e la quota da richiedere al Comune di residenza a copertura del costo completo del pasto.

«Grande soddisfazione per questo obiettivo raggiunto, formalizzato in atti consequenziali. Un ottimo risultato per cui abbiamo lavorato per poter dare nel minor tempo possibile una risposta concreata alle istanze degli studenti e delle loro famiglie», hanno dichiarato gli Assessori Norcia e Schintu.

«Un accordo importante con Sabaudia, dopo quello di San Felice Circeo, che offre una soluzione concreta e chiara, e tende una mano alle famiglie», ha dichiarato il Sindaco di Terracina, Francesco Giannetti.

 

 

 

Ultimo aggiornamento

Lunedi 16 Ottobre 2023